Biography


click here for ENGLISH BIOGRAPHY

Angelica Lubian

Sin da piccina Angelica Lubian manifesta una spiccata propensione verso il mondo dell’arte nelle sue varie forme e presto inizia a pigiare i tasti del pianoforte. Intraprende l’esperienza canora partecipando ai principali concorsi nazionali e prendendo parte a diverse formazioni musicali.
All’alba del nuovo millennio, la svolta: l’esigenza di scrivere parole e musica si fa sempre più forte. Angelica imbraccia la chitarra acustica e dà vita alle prime creature sonore.

Vincitrice di numerosi riconoscimenti e premi (Mediterraneo Festival Corto 2016,  L’Artista Che Non C’era 2015, TEDx Music&Art Project 2014, Premio AFI (Associazione Fonografici Italiani) 2013, Premio Pigro 2012 (omaggio a Ivan Graziani)Demo’s Lady Award 2010 (Radio1 Rai)Moret d’Aur 2010), negli anni partecipa con successo a importanti festival nazionali tra cui Peperoncino Jazz FestivalPremio Siae per Demo (Radio1 Rai), Generazione X (Auditorium Parco della Musica), Roxy Bar, Tim-Tour, Lignano Dance & FestivalMeeting delle Etichette Indipendenti, Motor Show, Borsa Internazionale del Turismo (testimonial regione Friuli Venezia Giulia).

È ospite di vari programmi televisivi e radiofonici su emittenti RAI (Raiuno, Raidue, Raitre, RaiNews24, Radio1, Rai International), Mediaset, Radio 24, Tv Koper, Tv Slovenija, Radio Capodistria, Telefriuli.

La cantautrice si fa apprezzare dal grande pubblico aprendo i concerti quale supporter per nomi del calibro di Anastacia, Tom Verlaine, Kaki King, Gianni Morandi, Ron, Edoardo Bennato, Niccolò Fabi, Eugenio Finardi, Kawehi, Eugenio Bennato, Teresa De Sio, Peppe Barra, Crookers & The Bloody Beetroots, Paolo Belli, Biagio Antonacci, Francesco Baccini, Perturbazione, Irene Fornaciari,

Grazie anche ad una notevole presenza scenica, le esibizioni live così come i lavori discografici di Angelica raccolgono entusiastici articoli e recensioni su autorevoli testate (Il Giornale, La Repubblica, Max, L’UnitàIl Sole 24 Ore, LeggoMessaggero VenetoClassic RockIl Mucchio Selvaggio, Rockol, MusicOff, Rockit, VinileVivaverdi Siae, Il Tempo, Il Piccolo, Il Gazzettino, Quotidiano del SudIl SussidiarioBeat MagazineIl Friuli, Musicalnews, Indie-eyeMusikbox, Bielle, L’isola che non c’era).

Laureata con 110 e lode con una tesi di stampo psico-sociale intitolata Il Rock come Appartenenza Sociale, è inoltre iscritta all’Albo degli insegnanti di canto e voce VoiceToTeach®.

Negli ultimi anni la giovane autrice fa conoscere la propria musica in giro per l’Italia, esibendosi, sia in gruppo (con Louis Armato, Alessio Benedetti e Alessandro Scolz) sia in veste di solista acustica, in prestigiosi locali della scena artistica nazionale, in particolar modo romana, e dividendo il palco con artisti quali Marina Rei, Roberto Angelini, NathalieRiccardo e Daniele SinigalliaPino Marino, Francesco Forni, Barbara Eramo, Diana Tejera, Filippo Gatti, Piotta.

Il 24 ottobre 2008 la pubblicazione dell’album di debutto autoprodotto, dal titolo Conservare in luogo fresco e asciutto, felicemente accolto da pubblico e critica, presentato ufficialmente il 5 dicembre nella prestigiosa cornice del centro culturale Bibli a Roma.

Il 28 aprile 2010 Raiuno presenta in anteprima nazionale Nosferatu, il nuovo singolo di Angelica Lubian, intervistando sul Tg1 la cantautrice e trasmettendo il video che accompagna la canzone. A fine anno il singolo diventa anche sigla finale del programma Demo in onda su Radio1 Rai.

Il 25 dicembre 2010 Angelica presenta il videoclip del nuovo singolo Pur che se ne parli, pubblicato il 1° gennaio 2011.

Il 28 settembre 2011 la cantautrice presenta in anteprima assoluta al Teatro Palamostre di Udine, sua città natale, Morso dopo morso – Canzoni a svelare un amore, un innovativo concerto-spettacolo multisensoriale ideato dalla stessa Angelica. Accolto con notevole successo di pubblico e critica, l’originalissimo concept-concert pone la musica al centro dello spettacolo e lo arricchisce con elementi scenici particolari, quali una scenografia stravagante e suggestivi effetti luminosi, volti ad accompagnare lo spettatore attraverso la storia d’amore raccontata. Per l’occasione viene pubblicato Morso dopo morso, album che ripercorre l’evoluzione dell’omonimo show.

Il 24 dicembre 2011 esce L’oroscopo del giorno, ultimissimo singolo della cantautrice, accompagnato da un originale videoclip che il 25 gennaio 2012 viene presentato da Raiuno all’interno della rubrica musicale Tg1 Note.

Il 13 aprile 2012 pubblica Counting Sheep, primo singolo interamente scritto in lingua inglese da Angelica, presentato in anteprima ai microfoni di Radio1 Rai e accompagnato da un divertentissimo videoclip firmato dal giovane regista romano Apollo (Andrea Pollano), in rotazione su Mediaset Italia 2.

Il 27 maggio vince il Premio Pigro (omaggio a Ivan Graziani) con il brano inedito Che ci faccio?.

A novembre 2013 pubblica il video dell’inedito Per la cronaca, canzone finalista al Premio Fabrizio De André.

Ad ottobre 2014 vince il TEDx Music&Art Project e si esibisce con un live-looping set al Teatro Duse di Bologna.

Alla fine del 2014, assieme al contrabbassista Simone Masina, pubblica su youtube quasi per scherzo una live-cover del brano Always on the Run di Lenny Kravitz. Già dai primi giorni il video riscuote un successo inaspettato sulla rete, con migliaia di visualizzazioni e condivisioni in tutto il mondo. La cover viene apprezzata dallo stesso Kravitz che commenta così il video: “Love it! Thank you for your interpretation. Respect”. Nasce così il viaggio del nuovo side project di Angelica: Peekaboom. Un gioco in bilico fra tradizione e innovazione, una combo esplosiva di voce, contrabbasso ed elettronica, forte dell’affinità performativa e dell’impatto live che contraddistingue il duo di musicisti. Il progetto sta riscuotendo crescente consenso grazie a gettonatissimi video sul web e ad un acclamato disco d’esordio che, dall’inizio del 2016, li sta portando in tour in tutta la penisola. Non ultimo, il successo della loro cover di Bye bye blackbird che, condivisa dal prestigioso portale MusicOff, ha ottenuto su facebook oltre 200mila visualizzazioni in soli due giorni dalla prima pubblicazione.

A giugno 2015 Angelica diventa testimonial della nuova app Spotlight, innovativo servizio musicale sviluppato da Sounday, affermata start-up italiana che collabora, fra gli altri, con Francesco De Gregori, Fedez, J-Ax, Roy Paci

A dicembre 2015 vince il premio L’Artista che non c’era con l’inedito A Kiss (is what I miss).

Il 20 aprile 2016 pubblica il suo terzo disco E che Dio ce la mandi buona, anticipato dal divertentissimo video in stop-motion dell’omonimo singolo.

A fine 2016 Angelica dà vita insieme al cantautore Matteo Canciani agli Orsetti Chiacchieroni, progetto nel quale i due presentano il repertorio comune ‘riverniciato con brillante pop elettro-acusticoso, nel morbido abbraccio di strumenti parlanti’.

In arrivo gustose novità. Stay tuned!